Nella puntata di oggi del 17 dicembre, Silvia Toffanin ha deciso di mandare in onda le interviste più belle di Verissimo, ripercorrendo i percorsi di vita di grandi personaggi del mondo della musica, dello sport e della televisione.

La terza storia che ha deciso di mandare in onda è quella di Paolo Bonolis, che, con la sua grande capacità di intrattenere il pubblico, ha parlato di sé, della famiglia e della sua vita da conduttore.

Coglie anche l’occasione per presentare il libro, che s’intitola “Notte fonda”, una conversazione tra un uomo e una donna, in una arco di tempo breve, sulle tematiche della vita.

Ti potrebbe interessareCiao Darwin torna su Canale 5: ecco quandoCiao Darwin torna su Canale 5

Nessun pettegolezzo: la vita sentimentale di Bonolis va a gonfie vele con Sonia. Paolo Bonolis scherza anche sulla scelta di dormire in appartamenti separati, ma dice di aver acquistato una casa vicino alla sua abitazione solo per avere una proprietà più grande.

Ripercorriamo i momenti salienti dell’intervista

Paolo Bonolis entra in studio e immediatamente inizia a parlare del suo libro: “Notte fonda”, una chiacchierata tra un lui e un lei, in cui si parla di tutto, di gelosia, del rapporto e della gestione dei figli. “E’ un libro divertente”

Silvia Toffanin manda una clip in cui Paolo si racconta con le sue parole. Di solito, la voce parlante dei filmati di Verissimo è una voce sconosciuta, Questa volta però c’è la sua, quella di Paolo, che conosciamo benissimo.

E’ una voce simpatica, ironica, che riesce a catalizzare l’attenzione. Ascoltiamo Bonolis che parla di sé, della carriera e della famiglia, dei suoi 5 figli. “Sono timido e mi sono nascosto dove c’è più luce”.

Le Parole: il problema della Balbuzie

Parlando di parole. Silvia domanda a Paolo: “da piccolino soffrivi di Balbuzie”; “si, soffrivo di balbuzie e l’ho superata non prendendola troppo sul serio, poi ho capito che imparando cose a memoria riuscivo a parlare meglio”; “il mio consiglio per chi ne soffre è non farsene un cruccio”

La famiglia si allarga. Paolo diventa nonno

Paolo Bonolis diventa nonno. “Il mio affetto è paterno, non mi sento nonno. L’altro giorno mio nipote mi ha mandato in video in cui era molto contento per aver fatto una grande cacca”

La capacità artistica di Bonolis

Bonolis ha un grande dono, quello di essere un grande intrattenitore e quest’aspetto emerge in modo molto chiaro dall’intervista di Verissimo. La sua arte di parlare in modo sagace, ironico e divertente è quell’elemento centrale che lo ha reso l’iconico personaggio che conosciamo.

Leggi tutte le notizie su Varietà
Tags: